Argentina

Triangolo Andino

Paese
Argentina
Durata
15 giorni
A partire da
4.190 euro
Tema
Natura
Tipologia
Itinerari guidati
Codice
670

Dalle Ande ai deserti: avventura nel grande Nord altiplanico tra Argentina, Cile e Bolivia

itinerario guidato con partenze fisse o individuali libere

Per i viaggiatori curiosi ed esigenti, un innovativo itinerario alla scoperta della regione nord tra Argentina, Cile e Bolivia, tre regni naturali eternamente contrastanti: prima il Nord-Ovest della Puna, i grandi altipiani andini, affascinanti deserti puntellati di cactus, magnifici parchi nazionali, immense saline e testimonienze delle civiltà precolombiane fino alle vestigia coloniali di Salta. Poi lo sconfinamento in Cile per esplorare le straordinarie bellezze del Deserto di Atacama e i suoi paesaggi unici e inimitabili. Infine, gli straordinari paesaggi del Salar de Uyuni in Bolivia, unici al mondo. Itinerario ideale soprattutto per partenze nell’estate europea, durante l’inverno australe. Partenze individuali base 2 passeggeri, oppure a data fissa di groupage.

Programma di viaggio

1° giorno Buenos Aires

Arrivo a Buenos Aires, incontro con i nostri rappresentanti e trasferimento all’hotel prescelto: early check-in soggetto a disponibilità della camera. Nel pomeriggio visita guidata della città di Buenos Aires: una megalopoli di undici milioni di abitanti che ha saputo conservare le antiche tradizioni nonostante sia una città moderna e dinamica. Si visiteranno, in particolare, la Plaza de Mayo, testimonianza di importanti fatti della storia argentina, la Cattedrale, il Cabildo e la Casa Rosada, sede della Presidenza. In serata trasferimento al ristorante El Querandì per la cena con spettacolo di tango: sarete ammaliati dalle melodie e il magnetismo di questa magnifica forma d’arte puramente argentina. Rientro in hotel e pernottamento.

2° giorno Buenos Aires / Salta

Prima colazione in hotel. Trasferimento all’aeroporto e partenza per Salta con volo Aerolineas Argentinas. Arrivo e trasferimento all’hotel prescelto. Nel pomeriggio visita guidata di Salta, dal pregevolissimo centro storico coloniale: si potranno ammirare il “Cabildo”, la Cattedrale, la chiesa di San Francisco, il monastero di San Bernardo e la collina di San Bernardo, nonchè il MAAM (Museo Archeologico di Alta Montagna). Un museo dal grande valore archeologico per le bambine mummificate ritrovate sul Vulcano di Llullailla. Successivo rientro in hotel. Pernottamento.

3° giorno Salta / Cachi / Cafayate

Prima colazione in hotel. Partenza alla volta del villaggio di Cachi. Usciamo dalla città in direzione sud, passando per le città di Cerrillos, El Carri e Chicoana, ed iniziamo l’ascesa alla Quebrada de Escoipe. Potremo godere una vista spettacolare dal valico della Cuesta del Obispo, il cui punto denominato Piedra del Molino si trova a più di 3.600 metri sopra il livello del mare. Da lì si prende una strada diritta, originariamente disegnata da aborigeni locali, che produce in chi la percorre la strana sensazione di salire mentre in realtà si sta discendendo. La strada corre verso ovest attraverso l’altopiano arido, verso il territorio del ‘cardón’, il cactus gigante a forma di candelabro, specie protetta nel ‘Parco Nazionale Los Cardones’ in quanto in pericolo di estinzione. Dopo aver superato Payogasta, un antico insediamento indiano, la strada giunge a Cachi, villaggio precolombiano situato ai piedi del Nevado de Cachi: un borgo di vecchie case dall’atmosfera così incontaminata che si dice che i suoi abitanti hanno una vita più lunga. Visiteremo la piccola chiesa del XVIII secolo, per lo più decorata con elementi in legno Cardon, come l’altare, i confessionali e anche il pavimento e il soffitto. A seguire trasferimento a Cafayate, percorrendo panoramicissime strade di montagna ed attraversando villaggi come Seclantas, Molinos e Angastaco. Lungo il tragitto si avrà modo di ammirare la celebre Quebrada de las Flechas, in cui pareti di roccia alte più di 20 metri dominano a strapiombo il burrone sottostante. Arrivo a Cafayate e sistemazione in hotel. Pernottamento.

4° giorno Cafayate / Salta

Prima colazione in hotel. In mattinata visita di Cafayate, villaggio coloniale immerso in un coloratissimo paesaggio nel cuore delle Valli Calchaqui. Cafayate, circondata da fiumi e vigneti, si caratterizza per le sue case antiche che combinano lo stile coloniale con quello barocco. La regione è nota per la sua produzione vinicola, ed in particolare per il vino Torrontés. Si visiterà una famosa cantina, si conosceranno le tecniche tradizionali di produzione vitivinicola e si coglierà l’opportunità per degustare alcuni dei migliori vini argentini. Nel pomeriggio partenza per far ritorno a Salta: lungo il tragitto si transiterà per la Quebrada de Las Conchas, nota anche come Gola del fiume Cafayate, con pareti di roccia rossastra e curiose formazioni rocciose che sono state magistralmente scolpite dall’erosione del vento e del clima. Tutte queste formazioni sono state battezzate dagli abitanti del luogo con nomi che ricalcano le loro forme fantasiose quali: l’Anfiteatro, la Gola del Diavolo, l’Obelisco e i Castelli. All’arrivo a Salta, sistemazione nuovamente presso l’hotel prescelto. Pernottamento.

5° giorno Salta / San Antonio de los Cobres / Purmamarca

Prima colazione in hotel. Di buon mattino partenza da Salta alla volta di Campo Quijano, una città che si trova ai piedi delle montagne e che precede l’impressionante Quebrada del Toro (Gorge Bull). Si segue il tracciato del celebre Tren a Las Nubes, che dà modo di ammirare arditi viadotti ed infrastrutture ferroviarie quasi irreali in un ambiente tanto selvaggio. Si raggiunge poi San Antonio de los Cobres, un villaggio immerso in un’atmosfera di altri tempi con la sua chiesa, la sua nuova scuola e la locanda. Gli artigiani vendono i loro prodotti locali mentre l’attività principale delle donne della zona è il tessuto a mano. Si tratta di una antica usanza che si tramandano di generazione in generazione. Le donne tessono soprattutto il leggendario barracano, un tessuto spesso, composto di lana di pecora o di lama, caratterizzato da una trama con colori naturali (principalmente il bianco, nero e marrone). Il barracano viene utilizzato per tute, giacche e ruanas (una specie di scialle) e cappotti invernali. Nel pomeriggio si prosegue attraversando la Puna in direzione di Salinas Grandes, e si inizia la discesa attraverso la Cuesta de Lipan fino al villaggio di Purmamarca. Sistemazione presso l’hotel prescelto. Pernottamento.

6° giorno Purmamarca / San Pedro de Atacama (Cile)

Prima colazione in hotel. In mattinata partenza con trasferimento terrestre alla volta della frontiera con il Cile, ingresso in territorio cileno e proseguimento fino alla cittadina di San Pedro de Atacama. Arrivo nel pomeriggio e sistemazione presso l’hotel prescelto. Pernottamento.

7° giorno San Pedro de Atacama (Cile)

Prima colazione in hotel. Partenza per l’escursione alle lagune Miñiques e Miscanti, due piccoli laghi d’altura nella Reserva Nacional de los Flamencos. Si percorrono circa 350 km. e si sale a circa 4.500 mt. sul livello del mare. Sosta al villaggio di Socaire, caratterizzato dalla presenza di una piccola chiesa di epoca coloniale. Rientro a San Pedro previsto per il pomeriggio. Sosta per la visita di Toconao, un piccolo “pueblo” coloniale interamente costruito in “liparite”. Proseguimento verso il Salar de Atacama, distesa di sale di rara bellezza che si estende per circa 300.000 ettari con una larghezza di 100 chilometri. All’interno del Salar si ammira la Laguna Chaxa, habitat dei fenicotteri rosa. Rientro in hotel e pernottamento.

8° giorno S. Pedro / El Tatio / Valle de la Luna / S. Pedro

Partenza prima dell’alba (4.00 del mattino) per i Geisers del Tatio. Arrivo e visita guidata del campo geotermale, per osservare le imponenti funarole che raggiongono il loro massimo splendore prima dell’alba. Colazione di fronte ai Geiser e rientro a San Pedro de Atacama: lungo il percorso si godrà di una spettacolare vista dei Vulcani Tocorpuri e Sairecahur. Il resto della mattinata è a disposizione per la visita libera del paese e del mercato artigianale. Nel pomeriggio visita della cordigliera del sale, della valle di Marte (chiamata anche valle della morte), e della Valle della Luna, da dove si potrà godere di un meraviglioso tramonto sul deserto di Atacama. Successivo rientro a San Pedro e pernottamento in hotel.

9° giorno San Pedro de Atacama / Hito Cajòn / Villa Mar (Bolivia)

Partenza da San Pedro de Atacama verso il confine con la Bolivia a Hito Cajòn. Una volta in Bolivia si visiterà la Laguna Verde, la Valle di Dali con le acque termali di Chaviri, i Geysers conosciuti come il Sole del Mattino e la Laguna Colorata, dove si possono avvistare i fenicotteri James Roses, unici della loro specie. Arrivo a Malku Cueva. Pensione completa (pranzo e cena).

10° giorno Hotel Malku Cueva / Colchani

Prima colazione in hotel. Partenza per visitare una Valle di Rocce per poi continuare verso lo straordinario Salar de Uyuni passando da Culpina e San Cristobal. Pranzo in corso di tragitto. Arrivo ad Uyuni ed una breve visita al Cimitero di treni e alla città. Trasferimento a Colchani e sistemazione nell’hotel Palacio de Sal. Cena in hotel e pernottamento.

11° giorno Colchani / Villazón

Prima colazione in hotel. Partenza dall’hotel per un’escursione di giornata intera nel Gran Salar de Uyuni visitando Isla Incahuasi, conosciuta come l’Isola Pescado, dove si potranno osservare i famosi cactus giganti. Dopo il pranzo si continua verso Coquesa dove si potranno ammirare le famose mummie pre-colombiane. Rientro in hotel. Cena in hotel e successivo trasferimento verso Uyuni per prendere il treno notturno per Villazon. Pernottamento in treno.
NOTA: durante le stagioni delle piogge (Nov-Mar) non si può attraversare il salar quindi l’itinerario viene modificato e non si può visitare l’Isola Pescado.

12° giorno Villazón / La Quiaca / Purmamarca

Arrivo alla stazione dei treni di Villazon al mattino presto e trasferimento a La Quiaca per iniziare la nostra escursione alla Quebrada de Humahuaca visitando i tipici villaggi come: Humahuaca (2.939 metri slm), fondata dagli indiani nel 1594 e notevole per il suo stile architettonico coloniale, fatto di case di mattoni, strade strette e acciottolate, lanterne coloniali. Sulla piazza principale sorgono i principali monumenti ed edifici storici, come la Chiesa, il Cabildo, il Monumento alla guerra per l’indipendenza dell’Argentina (noto come il Monumento all’Indio), il mercato comunale ed il Museo del Carnevale del Nord. Uquìa, con la chiesa ricca di dipinti de los Arcabuceros Ángeles, appartenenti alla scuola Cuzqueña. I pueblos di Maimara e Tilcara, dove si visiterà l’antica fortezza pre-colombiana del Pucará, parzialmente restaurata. Proseguimento verso Purmamarca, in cui si può osservare il Cerro de los Siete Colores (La collina dei Sette Colori). Pernottamento.

13° giorno Purmamarca / Salta

Prima colazione in hotel. Mattinata a disposizione per riposarsi, godersi la cittadina e visitare una cappella in argilla dedicata a Santa Rosa de Lima, risalente al 1648 e dichiarata Monumento Storico Nazionale. potrete anche fare una passeggiata al Paseo de los Colorados (2 ore). Nel pomeriggio rientro a Salta. Pernottamento in hotel.

14° giorno Salta / Buenos Aires

Prima colazione in hotel. Trasferimento all’aeroporto per imbarcarsi e volare a Buenos Aires. Arrivo e trasferimento in hotel. Resto della giornata a disposizione per visite e attività individuali. In serata, suggeriamo una cena ed una passeggiata nella zona di Puerto Madero, gli antichi “docks” portuali restaurati e convertiti in area di ristoranti e locali trendy. Pernottamento.

15° giorno Buenos Aires

Prima colazione in hotel. All’ora convenuta, trasferimento all’aeroporto. Fine dei servizi.


Quote individuali di partecipazione a partire da

4.190 euro
in camera doppia partenze a date fisse
4.450 euro
in camera doppia partenze individuali

Le quote comprendono

  • Sistemazione alberghiera negli hotels previsti o in altri equivalenti
  • I pasti espressamente menzionati in programma
  • Tutti i trasferimenti indicati come inclusi: l’itinerario per il Nordovest argentino ed il Cile viene effettuato in comune con altri passeggeri
  • Visite ed escursioni guidate in programma, con assistenza di guide bilingue in italiano, in comune con altri passeggeri eventualmente prenotati nello stesso giorno per la stessa escursione
  • Trasferimento Purmamarca/Atacama/Colchani
  • Passaggio in treno Uyuni/Villazon
  • Trasferimento La Quiaca/Purmamarca/Salta
  • Assicurazione di Viaggio copertura spese mediche e bagaglio
  • Documentazione di viaggio Konrad Travel

Le quote non comprendono

  • Voli intercontinentali Italia-Argentina-Italia e voli interni di itinerario in classe economica
  • Tasse aeroportuali internazionali e di uso aeroportuale
  • Tasse dei voli interni soggette a variazioni
  • Soggiorni pre e post-tour a Buenos Aires o altre provincie argentine
  • Escursioni facoltative non comprese in programma
  • Pasti non espressamente menzionati in programma
  • Bevande ai pasti in programma
  • Mance ed extra di carattere personale
  • Tutto quanto altro non riportato in descrizione o non espressamente previsto sotto la voce 'le quote comprendono'
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK