Ecuador e Galapagos

Ecuador per tutti

Durata
giorni
A partire da
1.390 euro
Tipologia
Itinerari guidati
Codice
337

Il fascino dell’Ecuador andino

partenze a date fisse, oppure individuali libere

Il meglio dell’Ecuador andino alla portata di tutti. Attraverso il paese alla metà del Mondo, alla scoperta di città gioiello di epoca coloniale, di imponenti vulcani e alte vette andine, di villaggi montani che offrono squarci di vita immutata da secoli. Al tour può essere abbinata l’estensione per la visita delle isole Galapagos, il “laboratorio vivente dell’evoluzione” che custodisce una flora ed una fauna uniche al mondo.

Programma di viaggio

1° giorno Quito

Arrivo all’aeroporto Marisal Sucre di Quito. Dopo il disbrigo delle formalità di imbarco, vi accoglierà la guida che vi porterà con un transfer privato in hotel. Cena libera e pernottamento nell’hotel Mercure Grand Alameda 4* o similare.

2° giorno Quito

Prima colazione. In mattinata partenza per visitare la città, nascosta nella Cordigliera delle Ande a 2800 metri di altezza. Questo percorso comincia dalla zona residenziale moderna situata a nord, che attraverserete percorrendo delle strade enormi che portano al Centro Economico Moderno che termina con il palazzo Legislativo, porta d’entrata al quartiere coloniale o “Vecchio Quito”, gioiello storico e culturale della nazione equatoriale. Qui avrete l’occasione di visitare la Piazza dell’Indipendenza, la Cattedrale, l’Arcivescovado, la chiesa della compagnia di Jesus, la chiesa di San Francisco: veri e propri monumenti che rivelano la grandezza del popolo meticcio. Pranzo libero. Pomeriggio dedicato alla visita della “Mitad del Mundo” a circa un’ora a nord di Quito dove è stato stabilito con precisione il passaggio della linea equatoriale, che segna esattamente la latitudine 00°00’00, realizzato durante la prima metà del XVIII° secolo, dalla Spedizione Geodetica Francese, da alcuni funzionari spagnoli, ma anche dagli scienziati di Quito. Potrete visitare il museo di Etnologia: dove trovate fotografie della fauna e della flora locali, usi e costumi delle differenti etnie indie. È un modo per scoprire le ricchezze socioculturali di questo paese. Cena libera e pernottamento in hotel.

3° giorno Quito / Cotopaxi / Lasso

Prima colazione in hotel. Partenza verso Sud, per la valle dei vulcani in direzione della regione del Cotopaxi, dominata al vulcano Cotopaxi, sempre innevato, la cui cima raggiunge i 1597 metri. Dopo due ore di strada per questo tragitto naturale di grandi vallate che sonnecchiano ai pieda della Cordigliera Orientale e Occidentale, visiterete il Parco Nazionale, grande riserva ecologica molto interessante dal punto di vista geologico e botanico. Con i suoi 5.897 metri di quota, il Cotopaxi è la seconda montagna dell’Ecuador, ma è senz’altro superiore al Chimborazo, per l’eleganza del suo profilo che domina l’altopiano intorno alla città di Latacunga. Naturalmente si tratta di un vulcano, che ha raso al suolo più volte tutto ciò che l’uomo aveva costruito ai suoi piedi. Il parco che circonda la montagna si estende su 33.393 ettari ed è il più famoso dell’Ecuador continentale. L’ascensione alla cima del Cotopaxi si svolge su un ghiacciaio crepacciato ed è quindi riservata agli alpinisti. Il pàramo, la steppa che circonda la montagna, permette con un po’ di fortuna di osservare il condor, il cervo nano e il puma. Pranzo in ristorante locale Tambopaxi. Partenza per Lasso e proseguimento per l’Hotel la Cienega. Si inizia a scendere l’Avenida dei Vulcani. Arrivo a Lasso nel pomeriggio. La Cienega è una delle haciende più antiche del paese, costruita nel 1580, apparteneva ad una delle famiglie più importanti del paese. La costruzione è massiccia, con muri di pietra spessi due metri, di cui è possibile visitare i giardini e la cappella. L’hacienda è stata trasformata in hotel, dispone di 31 camere, tutte con bagno privato, acqua calda, telefono e riscaldamento elettrico. Struttura confortevole offre un ambiente gradevole. Cena e pernottamento alla Hosteria La Cienega 3* o similare.

4° giorno Lasso / Zumbahua / Quilotoa / Riobamba

Prima colazione. Di prima mattina partenza per Zumbahua, dove il sabato si svolge uno dei più caratteristici mercati del Paese. La strada che sale fino alla piccola cittadina si inerpica tra valli di estrema bellezza. Il paesaggio è uno tra i più spettacolari delle Ande Ecuadoriane. Qui il tempo si è fermato, le case degli indigeni, ancora edificate con terracotta sono coperte da tetti di paglia. Dalle valli laterali gli abitanti scendono a Zumbahua con i loro lama per poi caricarli di merce acquistata al mercato. Si prosegue poi per la Laguna Quilotoa, un laghetto verde smeraldo incastonato in un cratere profondo più di 400 metri. Pranzo libero. Nel pomeriggio si riscende verso l’Avenida dei Vulcani e si prosegue verso sud alla volta di Riobamba, soprannominata “Sultana delle Ande” per la sua posizione privilegiata ai piedi del Chimborazo, la più grande montagna dell’Ecuador (6310 metri). Questa piccola città di qualche migliaio di abitanti, si è sviluppata attorno alla ferrovia che collega la costa alle Ande e si trova in prossimità di impressionanti montagne. Il terremoto del 1797 distrusse la città originale che fu ricostruita 20 km più lontano, dove si trova ancora attualmente. Cena e pernottamento nell’hotel Abraspungo 3* o similare.

5° giorno Riobamba / Treno / Ingapirca / Cuenca

Prima colazione in hotel. Partenza prendendo la strada panamericana per raggiungere una zona di grandi e fertili vallate dove la terra è nera e silenziosa. Durante il tragitto si visita la chiesa di Balbanera, la prima nel territorio ecuadoriano, costruita all’epoca della colonizzazione, nel XV secolo. E’ la sola traccia della fondazione spagnola della prima città di Quito, situata non lontano dalla laguna di Colta. Arrivo alla stazione di Alausi, piccolo villaggio che vive per merito del treno e del commercio tra la Costa e la Sierra. Intorno alle 11.00 del mattino ci si imbarca a bordo del “Treno delle Ande” in direzione della stazione di Sibambe, dove anche ai nostri giorni l’arrivo del treno continua ad essere un avvenimento. Il viaggio è una vera e propria avventura: due ore a bordo di vagoni un po’ primitivi, attraversando paesaggi spettacolari come la “Nariz del Diablo”. Qui il treno, a causa della forte pendenza della montagna, è costretto ad effettuare numerose inversioni di marcia. Pranzo libero. Dopo il pranzo visita della fortezza di Ingapirca situata a 3100 m d’altitudine; le rovine costituiscono il più importante sito precolombiano del paese. Ingapirca risale al 15° secolo, sotto il regno dell’Imperatore Huayna Capac. Resta un mistero il vero utilizzo, una fortezza, un osservatorio oppure un tempio consacrato? Si prosegue per Cuenca e sistemazione in hotel. Cena libera e pernottamento nell’hotel Carvallo 3* o similare.

6° giorno Cuenca / Guayaquil

Prima colazione in hotel. Partenza per la visita della città di Cuenca, che merita di essere considerata una delle più belle città del paese, costruita sulle rovine dell’antica Tomebamba, che ha conservato alcune delle pietre originali che si ritrovano nella costruzione di alcuni edifici coloniali. Si visitano: la Cattedrale, la chiesa del Carmen, il Convento. Visita del museo delle culture aborigene. Cuenca è anche un centro artigianale rinomato per argento, ceramica, tessitura ecc… Pranzo libero e partenza per Guayaquil. Si prende la strada dei fiori e ci si arrampica fino a dei paesaggi desertici, passando attraverso tutti gli stati termici, scendendo in seguito verso la pianura calda e umida del Guayas, dove si estendono le immense piantagioni di palme africane e bananeti che cedono progressivamente il posto alle pianure inondate dove viene coltivato il riso. Arrivo nella grande città moderna e brulicante di Guayaquil. Cena libera e pernottamento nel Unipark Hotel 3*sup o similare.

7° giorno Guayaquil / fine del tour

Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro oppure per l’estensione alle Isole Galapagos. Fine dei servizi.


Quote individuali di partecipazione a partire da

1.390 euro
in camera doppia base 2 passeggeri partenze a date fisse
1.590 euro
in camera doppia base 2 passeggeri partenze individuali a date libere

Le quote comprendono

  • Sistemazione in camera doppia negli hotel indicati o similari
  • Prima colazione americana o buffet, dipendendo dall’hotel
  • I pasti espressamente menzionati in programma: 1 pranzo e 2 cene
  • Entrate e visite indicate nel programma
  • Guida ed autista in italiano per tutto il circuito terrestre (guida/autista per la base 1, 2 e 3 pax)
  • Ingressi per il Parque Cotopaxi e Quilotoa
  • Biglietto per il Tren de los Andes (martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, sabato o domenica)
  • Facchinaggio in aeroporto e in hotel (1 bagaglio a persona)
  • Assicurazione di viaggio copertura spese mediche e bagaglio
  • Documentazione di viaggio Konrad Travel

Le quote non comprendono

  • Voli Internazionali Italia-Ecuador-Italia e relative tasse aeroportuali
  • Tasse internazionali di imbarco all’aeroporto a Guayaquil: USD$ 28,00 per pax soggette a variazioni senza preavviso
  • Pasti non compresi nel circuito terrestre
  • Bevande ai pasti e spese personali
  • Tutti i servizi e le escursioni non indicate in programma
  • Mance per guida ed autista
  • Tutto quanto non espressamente menzionato alla voce “la quota comprende”
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK