USA

California Wild

Paese
USA
Durata
15 giorni
A partire da
1.590 euro
Tema
Natura
Tipologia
Fly & Drive
Codice
504

Dai vulcani al Pacifico, tutta la natura selvaggia della California

partenza individuale fly&drive

Los Angeles, Hollywod, San Francisco, San Diego… basta nominare queste mete per far sognare il mito della California. Ma il Golden State offre molto, molto di più: una natura ricchissima, variegata e piena di strabilianti sorprese. Questo innovativo ed esclusivo fly&drive vi condurrà alla scoperta di un’altra California, tutta natura e paesaggi da sogno. Accanto ai parchi più conosciuti come Yosemite, Death Valley, Sequoia, scoprirete mete semisconosciute tra montagne, deserti, geiser e costa selvaggia, alla scoperta della natura incontaminata di Joshua Tree, Mammoth Lakes, Redwoods, Pinnacles, Mono Lake, Lassen Volcanic, Mt. Shasta, Bodega Bay, viaggiando tra piccoli villaggi e ghost towns della corsa all’oro, lontanissimi dal glamour e clamore delle grandi città.

Programma di viaggio

1° giorno Italia / Los Angeles

Partenza con volo di linea per Los Angeles. Arrivo a Los Angeles, ritiro della vettura a noleggio prenotata. Pernottamento presso l’hotel prescelto nella zona aeroportuale.

2° giorno Los Angeles / Orange County Coast / Laguna Beach

Solo pernottamento in hotel. Percorrendo la Pacific Coast 1 in direzione sud, una delle più panoramiche d’America, toccherete alcune delle località più spettacolari della costa della Southern California: San Juan Capistrano e la sua missione spagnola, Newport Beach, Huntington Beach (la patria del surf moderno), fino a raggiungere Laguna Beach e le sue falesie a strapiombo sull’Oceano Pacifico. La cittadina costiera è un buen retiro per tutti gli angeleni nel weekend, e offre scorci da sogno sul Pacifico e ristoranti per tutte le tasche. Sistemazione in hotel e pernottamento.

3° giorno Laguna Beach / La Jolla / San Diego

Solo pernottamento in hotel. Mattinata da dedicare al relax e alla visita di spiagge leggendarie come La Jolla, con i suoi panorami mozzafiato sul Pacifico. Oltre a poter visitare lo storico Valencia Hotel, nelle aree più alte dei promontori della Torrey Pines State Natural Reserve potrete ammirare la più rara conifera del Nord America, il Torrey Pine. Proseguimento per raggiungere San Diego, ultimo avamposto americano prima del confine con il Messico, celebre per lo stile di vita rilassato e californiano al massimo. Resto della giornata a disposizione per visite ed attività individuali attraverso le principali attrattive di San Diego: Balboa Park, Old Town, Sea World (il più grande parco marino del mondo), Coronado Beach, San Diego Zoo, Seaport Village. Pernottamento.

4° giorno San Diego / Anza-Borrego State Park / Palm Springs – Joshua Tree National Park

Solo pernottamento in hotel. Partenza in direzione est all’interno del deserto californiano: prima tappa l’Anza-Borrego Desert State Park, che deve il suo nome all’esploratore spagnolo Juan Bautista de Anza, e alle pecore bighorn (“borrego” in spagnolo) che popolano questo desolato parco di badlands, oasi di palme, canyons, e colline coperte di cactus. Proseguimento in autonoleggio attraverso gli scenari naturali del deserto del Mojave fino a Palm Springs, l’oasi nel deserto meta delle star del cinema. Tempo a disposizione per sorvolare la catena delle San Jacinto Mountains a bordo del Palm Springs Aerial Tramway, e per visitare il vicino parco di Joshua Tree. Pernottamento in hotel.

5° giorno Joshua Tree National Park / Death Valley

Solo pernottamento in hotel. Consigliata l’approfondita visita dello Joshua Tree National Park, vero crocevia ecologico, nel punto d’incontro tra il deserto del Mojave e il deserto del basso Colorado. Il risultato è una flora sorprendente, che comprende l’albero da cui il parco prende il suo nome. Alcuni dei punti da non perdere: Black Rock Canyon, Keys View, Wonderland of Rocks e Skull Rock. Da non perdere lo straordinario paesaggio offerto dal Salton Sea, il lago più grande della California. Proseguimento verso Death Valley, un panorama pieno di contrasti: il punto più basso nell’emisfero occidentale, altissime montagne, gigantesche dune sabbiose, valli isolate e crateri vulcanici. Pernottamento in hotel prescelto.

6° giorno Death Valley / Sierra Nevada / Mammoth Lakes

Solo pernottamento in hotel. Proseguimento lungo il crinale di oltre 4 km della Sierra Nevada della California, meta di vacanze neve d’inverno, che offre straordinari paesaggi d’estate. Arrivo nella rinomata località sciistica di Mammoth Lakes, che con la vicina June Lake attira visitatori tutto l’anno, per godervi lo spettacolo della circostante Sierra Nevada, salendo con la cabinovia panoramica fino alla cima di Mammoth Mountain (3.369 metri). Non mancate di gustare una birra artigianale! Pernottamento in hotel.

7° giorno Mammoth Lakes – Mono Lake

Solo pernottamento in hotel. Visita libera del comprensorio di Mammoth Lakes e del Mono Lake, uno dei laghi più antichi della terra, noto per le bizzarre formazioni di tufo, formate da depositi calcarei. Suggerita la visita della città fantasma di Bodie, risalente all’epoca della corsa all’oro californiano. Sul valico mozzafiato Tioga Pass e i dirupi a picco della catena della Sierra Nevada, raggiungerete 3.000 mt. d’altitudine. Sosta consigliata al Lembert Dome, da dove si gode uno scorcio spettacolare della High Sierra. Pernottamento in hotel a Mammoth Lakes.

8° giorno Mammoth Lakes / Sonora, Yosemite National Park

Solo pernottamento in hotel. Proseguimento per l’esplorazione del Parco Nazionale di Yosemite, riconosciuto dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Sosta consigliata alla famosa Mariposa Grove, una famosa foresta di sequoie giganti, poi il Glacier Point, il punto panoramico più suggestivo del parco: da qui si gode una vista perfetta del Half Dome. Pernottamento in hotel a Sonora.

9° giorno Sonora, Yosemite National Park / Lake Tahoe

Solo pernottamento in hotel. Proseguimento in una delle aree naturali di maggiore fascino e interesse dell’area: il Lake Tahoe, incastonato tra le montagne della Sierra Madre e la Carson Range e diviso tra gli stati di California e Nevada. Le sue acque cristalline fanno da specchio alle vette circostanti, ed attraggono turisti da tutto il mondo. La sua strada costiera è puntellata da varie cittadine, molto diverse tra di loro: dal lusso delle grandi e costose ville di Incline Village sul lungolago nord, a Truckee, la vecchia cittadina dei tagliatori di legna, molto più easy e piena di bar e ristoranti. Da South Lake Tahoe, con i suoi scintillanti casinò e resort, potrete prendere la funivia dell’Heavenly Valley Ski Resort che vi conduce sulle montagne per una vista mozzafiato su tutto il lago. Pernottamento in hotel prescelto.

10° giorno Lake Tahoe / Lassen Volcanic National Park

Solo pernottamento in hotel. Prima di lasciare il comprensorio di Tahoe, consigliamo di visitare Vikingsholm, una peculiare casa eretta in puro stile Scandinavo negli anni ’20. Proseguimento in direzione nord per la visita di Lassen Volcanic National Park. L’ultima volta che il vulcano simbolo del parco, il Lassen Peak, ha dato sfogo a tutta la sua rabbia è stato nel maggio del 1914 e l’eruzione è continuata per tre anni. Oggi la situazione è più calma e dai sentieri e dai belvederi del parco si può ammirare il panorama e studiare l’effetto dell’attività vulcanica, tra sfiati sulfurei roventi, pozze di fango bollente, sorgenti d’acqua caldissima e partire alla scoperta di laghi scintillanti e di chilometri e chilometri di rigogliosa foresta. Bumpass Hell. Mai nome fu infatti più appropriato; l’“inferno” citato è un ottimo esempio di geologia in azione: 6,5 ettari di sorgenti d’acqua rovente e pozze di fango, sfiati sibilanti e fumarole borbottanti. Pernottamento in hotel. Possibilità di soggiorno al Drakesbad Guest Ranch, risalente al 1900 con servizio massaggi, passeggiate guidate a cavallo e ristorante e bar dove godersi una birra dopo un’escursione, anche se non si soggiorna al ranch.

11° giorno Lassen Volcanic NP / Shasta Cascades / Redding / Crescent City

Solo pernottamento in hotel. Dominata dalla cima massiccia e perennemente ghiacciata del Lassen Peak, con i suoi 4.322 metri di altezza. Si parte con la visita del più grande lago della California, che occupa oltre 12.140 ettari. E’ possibile soggiornare in una delle lussuose case galleggianti disponibili per il noleggio. Consigliata anche la visita guidata alle Lake Shasta Caverns, un affascinante universo sotterraneo in formazione da 250 milioni di anni e accessibile solo in barca. E dopo Shasta Lake, puntate verso sud per visitare la tranquilla e accogliente città di Redding, dove troverete uno dei più incredibili ponti di tutta la California, il magnifico ponte pedonale, progettato dal celebre architetto spagnolo Santiago Calatrava, che attraversa il fiume Sacramento tra gli alberi del Turtle Bay Exploration Park. Sosta consigliata al McArthur-Burney Falls Memorial State Park, che ospita una tra le più spettacolari degli Stati Uniti occidentali, Burney Falls, una cascata alta 39 metri, ricoperta di felci, che sembra spuntare dal nulla. Arrivo a Crescent City, la cittadina costiera celebre per i suoi suggestivi fari, e sistemazione in hotel. Pernottamento.

12° giorno Crescent City / Redwood National Park / Trinidad / Eureka

Solo pernottamento in hotel. Mattinata dedicata alla scoperta del Redwoods National Park, il più importante tra i parchi nati per proteggere circa la metà delle sequoie costiere del mondo, alberi che possono raggiungere anche i 107 metri di altezza. Tre parchi pubblici, Jedediah Smith, Del Norte Coast e Prairie Creek Redwoods State Park, collaborano tra loro e con il Redwood National Park per proteggere la regione e tutti offrono un’infinita serie di possibilità se si vuole esplorare, apprendere e scoprire. Proseguimento sulla selvaggia costa per una sosta a Trinidad, tipica cittadina costiera e il luogo del primo insediamento umano sulla costa settentrionale della California, il villaggio di Tsurai, fondato dagli indiani Yurok, una comunità che venne “scoperta” dagli esploratori spagnoli nel 1775. Un tempo aspra cittadina portuale, Eureka è la più grande città costiera tra San Francisco e Portland, Oregon, affascinante per gli edifici in stile vittoriano mirabilmente restaurati della old town e la vivacità del porto marittimo. Pernottamento in hotel.

13° giorno Eureka / Homboldt Redwoods State Park / Fort Bragg / Mendocino

Solo pernottamento in hotel. Partenza da Eureka. Prima tappa Homboldt Redwoods State Park, che ospita la Rockefeller Forest, 96 kmq della più grande foresta di sequoie costiere del pianeta. Proseguimento sulla costa per raggiungere Fort Bragg, nominato tra i California Historical Landmark fondato prima della guerra di secessione americana come avamposto per una guarnigione, ora meta di turisti per le sue viste fenomenali sull’oceano. Proseguimento per Mendocino, una delle cittadine più scenografiche della North Coast. Costruita sulle scogliere che si ergono sopra un mare di un blu intenso, questo borgo sulla costa rappresenta un richiamo irresistibile per artisti, inguaribili romantici e amanti di tutto ciò che è selvaggio e incontaminato. Cottage di legno disposti in modo ordinato avvolti da un profumo di rose e delimitati da staccionate, campanelli che tintinnano mossi dalla brezza marina: Mendocino è la cittadina californiana che più ricorda il New England. Pernottamento in hotel.

14° giorno Mendocino / Bodega Bay / Point Reyes NS / San Francisco

Solo pernottamento in hotel. Partenza seguendo la suggestiva e scenografica Pacific Coast Highway in direzione sud verso la San Francisco Bay Area. Tutta la costa è puntellata da tipici villaggi marinari, tra i quali è immancabile la sosta a Bodega Bay, primo insediamento russo e uno dei più caratteristici borghi di questo tratto di costa, reso immortale dal grande Alfred Hitchcock che vi ambientò il suo classico film Gli Uccelli. Proseguimento per il Point Reyes National Seashore, un promontorio che “spezza” il Pacifico tra scogli rocciosi e grandi spiagge sabbiose, falesie coperte di verde e lagune interne, che ospita oltre 1500 differenti specie di animali e piante autoctoni. arrivo nella Baye Area e sistemazione in hotel nella zona aeroportuale di San Francisco. Pernottamento.

15° giorno San Francisco / Italia

Solo pernottamento in hotel. Trasferimento in aeroporto per il rilascio della vettura. Fine dei servizi. In alternativa, prolungamento del soggiorno a San Francisco per la visita della città e dei suoi parchi nazionali: il Golden Gate National Park e Alcatraz, nonché tutte le altre attrattive che questa straordinaria città ha da offrire.


Quote individuali di partecipazione a partire da

1.590 euro
in camera doppia base 2 passeggeri

Le quote comprendono

  • Tutte le sistemazioni alberghiere in hotel categoria standard
  • Trattamento di solo pernottamento in hotel
  • 14 giorni vettura cat. C compact 4 porte formula full coverage: Le tariffe includono chilometraggio illimitato, Riduzione penalità risarcitoria danni/Furto (LDW), copertura supplementare Responsabilità Civile (LIS), Tasse e sovrattasse locali, Oneri Aeroportuali, supplemento 3 guidatori aggiuntivi e pieno di benzina
  • Assicurazione di Viaggio con assistenza sanitaria in corso di viaggio, copertura bagaglio
  • Mappe e guide dettagliate della zona visitata
  • Documentazione di viaggio Konrad Travel

Le quote non comprendono

  • Voli di linea Italia-USA-Italia in classe economica e relative tasse aeroportuali
  • Le prime colazioni in hotel
  • Pasti e bevande durante l'itinerario
  • Assicurazione PAI (Protezione Infortuni), PEC (Protezione effetti personali), carburante, spese accessorie ed incidentali per auto a noleggio
  • Ingresso ai siti, musei e parchi durante l'itinerario
  • Mance ed extra di carattere personale
  • Escursioni facoltative durante il tour non comprese (supplementi disponibili su richiesta)
  • Tutto quanto non espressamente descritto o non compreso nella voce 'le quote comprendono..."
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK