USA

Pacific Northwest Explorer

Paese
USA
Durata
14 giorni
A partire da
1.690 euro
Tema
Natura
Tipologia
Fly & Drive
Codice
547

Vulcani, coste selvagge e grunge music

partenze individuali fly&drive

Un itinerario fly&drive alla scoperta di un angolo remoto e straordinariamente interessante degli USA. Una destinazione nuova, alternativa e affascinante: il Pacific Northwest con la sua natura selvaggia e incontaminata, i suoi vulcani attivi e dormienti, i parchi nazionali maestosi che offrono una miriade di attività, piccole comunità marittime come Newport, Seaside e Port Angeles che puntellano una costa frastagliata e vergine. Da Mount Rainier alla Hood River Valley, dalle dune dell’Oregon alle Cascade mountains fino alle metropoli di Portland e Seattle, regine dell’hi-tech e della musica rock moderna.

Programma di viaggio

1° giorno Italia / Seattle

Arrivo a Seattle, ritiro della vostra vettura a noleggio riservata in aeroporto e trasferimento libero in hotel prescelto. Pernottamento.

2° giorno Seattle

Giornata a disposizione a Seattle: consigliamo la visita del celeberrimo Pike Place Market, considerato il cuore, l’anima, la vera essenza di Seattle. Oltre al vero e proprio mercato ittico, il migliore del Pacific Northwest, troverete negozi d’artigianato, gallerie, ristoranti. Suggerita la visita di altre parti della città: il Waterfront, Pioneer Square, Chinatown, International District e il Seattle Center, che ospita lo Space Needle, icona della città, e il Museo EMP, tempio della musica moderna soprattutto degli eroi locali, da Jimi Hendrix ai Nirvana. Pernottamento in hotel.

3° giorno Seattle / Mt. Vernon 98 km

Solo pernottamento in hotel. Lasciate Seattle in direzione di Mount Vernon. Ubicata nella pittoresta Skagit Valley, Mount Vernon è una città di pionieri, recentemente votata “Best Small City in America”. Il suo riverwalk è puntellato da negozi, boutique, e ristoranti. Durante la stagione, sarà possibile partire per una escursione in barca (o anche kayak) per l’avvistamento delle balene nelle San Juan Islands. Le Isole San Juan sono uno dei punti di avvistamento principali per le orche. Suggeriamo anche la visita del vicino North Cascades National Park. Pernottamento in hotel.

4° giorno Mt. Vernon / Lake Quinault 391 km

Si prosegue verso Quinault, all’interno dell’Olympic National Park. Il parco offre la possibilità di immergersi in 3 differenti ecosistemi, montagne sovrastate da imponenti ghiacciai, oltre 90 km di selvaggia cosa del Pacifico, e ampi tratti di foresta pluviale temperata. Da non perdere la scenic drive per Hurricane Ridge, che regala viste mozzafiato sulle Olympic Mountains. Pernottamento al Lake Quinault Lodge.

5° giorno Quinault / Olympic National Park 98 km

Giornata dedicata all’esplorazione dell’Olympic National Park. Con oltre 2.700 metri, il Mount Olympus è la vetta più alta della Olympic Mountain Range e uno dei simboli del parco. Numerosi sentieri di trekking offrono l’opportunità di realizzare foto incredibili. L’Olympic Coastal Strip rappresenta uno dei tratti costieri più selvaggi e incontaminati della costa Pacifica americana, ideale per una passeggiata indimenticabile. Visitate la Hoh Rain Forest, unica foresta pluviale temperata di tutti gli USA. Da non mancare, una sosta a Lake Crescent, con una profondità di 201 metri è uno dei laghi più profondi dello stato di Washington. Potrete inoltre immergervi in una delle piscine naturali di acqua sorfurea al Sol Duc Hot Springs Resort o a Olympic Hot Springs. Molte le specie animali che potrete incontrare, dalle alci Roosevelt ai puma, dagli orsi neri alle foche, e la migrazione dei salmoni, che in autunno compiono l’arduo tragitto dall’oceano verso l’interno del parco. Pernottamento.

6° giorno Quinault / Federal Way 242 km

Partenza in direzione della valle di Puyallup e dell’omonima città, ai piedi dell’imponente figura del Mount Rainier. Puyallup fu una delle cittadine create più importanti dell’Oregon Trail, durante l’epopea dei pionieri come Ezra Meeker. Proseguimento per Federal Way e pernottamento in hotel.

7° giorno Federal Way / Mt. Rainier / Yakima 251 km

Proseguimento per la scoperta del Mount Rainier, un vulcano attivo circondato da 35 miglia quadrate di neve perenne e ghiaccio e da foreste fittissime, pianure subalpine spettacolari e con un National Historic Landmark District. Numerosi i sentieri per camminate più o meno difficili. Il Longmire Museum illustra l’opera del pioniere James Longmire che scoprì i minerali nel 1883 e costruì il primo hotel per accogliere turisti e pazienti per le cure termali. Proseguimento per Yakima e pernottamento in hotel.

8° giorno Yakima / Toppenish / Hood River 198 km

Partenza da Yakima verso Toppenish, la cittadina in cui “The West Still Lives”. Toppenish è anche conosciuta come la “City of Murals” con oltre 70 murales che la caratterizzano. Da visitare lo Yakama Cultural Heritage Center è dedicato alla storia e tradizioni delle popolazioni autoctone, gli Yakamas, che entrarono in contatto con i primi uomini bianchi grazie alla spedizione di Lewis e Clark (1804−1806). Hood River, una piccola cittadina conosciuta come meta del windsurf, è la porta d’accesso alla Columbia River Gorge Scenic Area, di straordinario interesse naturale e geologico. C’è anche una replica di un accampamento della spedizione di Lewis e Clark nel Living History Park. Pernottamento in hotel.

9° giorno Hood River / Mount Hood / Bend 280 km

Mattinata dedicata all’esplorazione dell’area di Mt. Hood, un vulcano dormiente e la vetta più alta dell’Oregon. La strada che conduce da Hood River a Mount Hood venne sviluppata nel corso dei secoli dai nativi americani e divenne l’ultimo tratto del leggendario Oregon Trail durante l’epopea dei pionieri americani di metà XIX secolo. Ora, questa strada è una delle più spettacolari dello stato, e offre panorami indimenticabili, con percorsi trekking, segnali, monumenti e musei che offrono una guida e informazioni per scoprire questo angolo dell’America più selvaggia. Sosta consigliata al Timberline Lodge, un National Historic Landmark da cui godrete di una vista incredibile di Mount Hood e le Cascate Oregon. Arrivo a Bend e pernottamento in hotel.

10° giorno Bend / Crater Lakes National Park / Medford 293 km

Attraverso i paesaggi di lava vulcanica e allo spettacolare Crater Lake National (aperto da giugno a settembre). Il parco nazionale racchiude il maestoso cratere lasciato dalla esplosione del vulcano Mount Mazama circa 7000 anni fa, ora un lago profondissimo (594 mt.) formato esclusivamente dalle piogge e dall’umidità della catena montuosa delle Cascades Mountains, che donano al lago questo colore blu cobalto. Si prosegue attraverso le foreste delle Cascade Mountains sulla Scenic Byway fino alla cittadina di Medford. Pernottamento in hotel.

11° giorno Medford / Coos Bay 380 km

Lasciata Medford, si prosegue verso la costa dell’Oregon e Coos Bay. Sosta consigliata per una elettrizzante escursione in jet boat ride sul Rogue River. Altra immancabile deviazione, per visitare l’Oregon Dunes National Recreation Area vicino alla cittadina di Florence: queste dune naturali attraggono appassionati delle attività all’aria aperta, come dune buggy e sandboarding. Florence è una cittadina storica, tra le più famose e ricche di fascino di tutta la costa dell’Oregon con gallerie d’arte, antiquariato, cantine per assaggi dei vini dell’Oregon e la ricca gastronomia. Potrete effettuare delle escursioni come la navigazione a bordo di una caratteristica nave a vapore, oppure visitare uno dei fari più fotografati di tutti gli USA, cavalcate sulla spiaggia infinita, giocare a golf, affittare una dune buggy per esplorare l’Oregon Dunes National Recreational Area, o partecipare a una escursione per l’avvistamento delle balene nel Pacifico, nella stagione indicata. Pernottamento in hotel.

12° giorno Coos Bay / Newport 158 km

Proseguimento sulla selvaggia Oregon Coast in direzione di Newport. La cittadina di Newport è una tappa immancabile, per il suo celeberrimo faro Yaquina Head, il più alto dell’Oregon con i suoi 30 metri, il suo porto sovrastato dal Yaquina Bay Bridge e i suoi succulenti granchi Dungeness, che potrete gustare in uno dei ristorantini del celebre Bay Front. Altra visita interessante è quella dell’Oregon Coast Aquarium. Pernottamento in hotel.

13° giorno Newport / Portland 211 km

Lasciamo Newport per raggiungere la città di Portland, conosciuta come la “città delle rose” per i suoi magnifici parchi pubblici, come l’International Rose Test Garden, aperto nel 1917 dalla American Rose Society con oltre 400 differenti specie di rose e nuovi ibridi, testati prima di essere messi in commercio. potrete visitare la Pioneer Courthouse Square, e i vari quartieri di questa città cosmopolita e liberale, e cenare in uno dei ristoranti della Nob Hill. Pernottamento in hotel.

14° giorno Portland / Italia

Trasferimento in aeroporto di Portland per la riconsegna del veicolo e il rientro in Italia con volo di linea. Fine dei servizi.

Quote individuali di partecipazione a partire da

1.690 euro
in camera doppia base 2 passeggeri

Le quote comprendono

  • Sistemazione negli hotel indicati (base disponibilità al momento della prenotazione)
  • Trattamento di solo pernottamento in hotel indicati o similari
  • 13 giorni Seattle noleggio vettura cat. compact 5 porte formula fully inclusive. Le tariffe includono: chilometraggio illimitato, Riduzione Franchigia Danni/Furto (LDW), copertura supplementare Responsabilità Civile (LIS), Tasse e sovrattasse locali, Oneri Aeroportuali, supplemento 3 guidatori aggiuntivi, pieno di benzina
  • Tasse locali di soggiorno
  • Assicurazione di viaggio copertura spese mediche e bagaglio
  • Documentazione di viaggio Konrad Travel

Le quote non comprendono

  • Voli intercontinentali Italia-USA-Italia in classe economica e relative tasse aeroportuali internazionali
  • Pasti e bevande non compresi durante l’itinerario (tutte le prime colazioni, i pranzi e tutte le cene)
  • Extra di carattere personale
  • Escursioni facoltative non comprese in programma
  • ingresso a parchi, attrazioni e siti non compresi
  • Estensione assicurazione PAI (Protezione Infortuni), PEC (Protezione effetti personali), carburante, spese accessorie ed incidentali per auto a noleggio, supplemento GPS in italiano
  • Supplemento drop-off per rilascio vettura a Portland, da pagare in loco
  • Eventuali spese di parcheggio autovettura in hotel da pagare in loco
  • Eventuali resort o facility fees richieste da ciascun hotel, da pagare in loco al check-out
  • Tutto quanto non espressamente descritto o non compreso nella voce "le quote comprendono...”
Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK